Come usare un esfoliante in modo corretto

Cura del Corpo

Come usare un esfoliante in modo corretto

Utilizzare abitualmente uno scrub corpo o viso è fondamentale poiché proprio l’esfoliazione rappresenta un’abitudine necessaria a preservare la salute e la bellezza della pelle.

Lo scrub è un trattamento specifico concepito per svolgere un’azione esfoliante meccanica o in alternativa chimica a livello dell’epidermide.

L’azione meccanica è data dalla presenza in formula di microgranuli, sintetici o di origine naturale derivati ad esempio dai noccioli di ciliegia o di albicocca, i quali determinano una leggera e delicata abrasione sulla superficie cutanea, rimuovendo in questo modo le cellule morte.

Lo scrub assume in alternativa la denominazione di peeling enzimatico o chimico, qualora invece in formula siano presenti specifici acidi, quali acido glicolico, tra gli alfaidrossiacidi più comuni, e ancora acido mandelico o polilattico.

In questo caso tali attivi ad azione esfoliante, vanno a “ripulire” lo strato corneo, sempre in maniera delicata, rimuovendo selettivamente le cellule morte.

Al di la della presenza di acidi, i peeling enzimatici possono disporre di enzimi anch’essi di origine naturali quali quelli di papaya e ananas. 

Inutile dire che, trattandosi di prodotti in genere professionali, l’applicazione richiede una certa competenza e manualità, questo per non rischiare di alterare irrimediabilmente l’equilibrio cutaneo.

Meglio pertanto prediligere referenze con acidi a bassa concentrazione, rivolgendosi al dermatologo o al medico estetico qualora si desideri effettuare un vero e proprio trattamento urto volto a ridurre inestetismi quali macchie cutanee e segni del tempo.

Esfoliare la pelle: vantaggi e benefici

Effettuare un’esfoliazione periodica è un’operazione necessaria per liberare la pelle dalle cellule morte, conferendole una maggiore luminosità.

Il ciclo vitale di una cellula epidermica si aggira intorno ai 28 giorni.

Per questo è consigliato esfoliare la pelle del viso così come del corpo, almeno con una frequenza settimanale, anche in presenza di pelle sensibile o delicata, prediligendo in questo caso una formula meno abrasiva e preferibilmente ricca di attivi antiossidanti

Come usare l'esfoliante
Come usare l’esfoliante – Credit: @ThePowderRoom

Tra i migliori prodotti adatti a tale scopo compare senza alcun dubbio lo scrub esfoliante e purificante biologico Nuvò, con olio di primula e vitamina B5.

Nuvo' Bava di Lumaca Scrub Esfoliante Purificante Viso BIOLOGICO...
  • ✔ BIOLOGICO CERTIFICATO: questo scrub ha una certificazione ECOBIOCOSMESI con AIAB....
  • ✔ EFFICACE: Sinergia di 10 principi attivi naturali. Favorisce una ESFOLIAZIONE...
  • ✔ BAVA DI LUMACA: Pura e concentrata 100% made in Italy. La nostra bava di lumaca...
  • ✔ 10 PRINCIPI ATTIVI FUNZIONALI: Bava di lumaca, 3 acidi jaluronici,Olio...

Qualora invece la pelle appaia grassa o mista, oleosa e impura, sarà necessario utilizzare un prodotto idoneo, mai eccessivamente aggressivo al fine di evitare il cosiddetto “effetto rebound”.

L’ epidermide, se privata delle proprie sostanze protettive e funzionali, come reazione difensiva, finirà infatti per produrre cellule morte in esubero, rendendo la sua superficie spenta, asfittica e opaca. 

Consigliato in questo caso il Gel Esfoliante viso delicato Avene, indicato per tutti i tipi di pelle, anche sensibile che svolge una delicata azione abrasiva, senza irritare la cute.

Avene Gel Esfoliante Delicato Viso - 75 ml
  • Gel delicato per il corpo particolarmente indicato per le pelli sensibili
  • Le microbiglie selezionate per la loro tollerabilità assicurano un gommage meccanico...
  • Formato 75 ml

Valutare se un esfoliante appare eccessivamente aggressivo è piuttosto semplice: è sufficiente massaggiarlo con i polpastrelli sul palmo della mano, valutando la percezione dei microgranuli. Se la granulometria appare esagerata, meglio evitarlo su pelle reattiva e sensibile. 

Una corretta esfoliazione comporta innumerevoli benefici sia sulla pelle delle donne che per gli uomini.

Il principale vantaggio è infatti dato da una pelle più liscia e vellutata, estremamente luminosa e pronta all’esposizione solare, alla rasatura e all’epilazione.  

Esfoliazione corpo
Esfoliazione corpo – Credit: @Erbolario

Grazie all’esfoliazione è possibile al contempo massimizzare i benefici dei trattamenti successivamente applicati: una pelle libera dalle cellule morte risulta infatti maggiormente ricettiva ai principi attivi, apparendo in questo modo più rosea e accompagnata da un colorito uniforme

Come esfoliare la pelle del viso e del corpo

Come esfoliare la pelle in maniera corretta? Occorre innanzitutto fare una piccola precisazione distinguendo viso e corpo.

In entrambi i casi lo scrub si utilizza su pelle pulita e ancora umida, sebbene qualora si desideri un’azione più “strong”, specie sul corpo, è possibile utilizzare l’esfoliante anche su pelle asciutta.  

Indicati in questo caso sono gli scrub al sale che, miscelato in oli naturali quali olio di mandorle, di jojoba e di cocco, possono essere applicati a secco, risultando comunque delicati.

Consigliato in questo caso lo scrub ai Sali del Mar Morto PraNatural, arricchito con minerali, olio di kiwi e di mango e ad azione rivitalizzante.

Pranaturals Scrub Corpo Rivitalizzante ai Sali del Mar Morto 500g,...
496 Recensioni
Pranaturals Scrub Corpo Rivitalizzante ai Sali del Mar Morto 500g,...
  • SCRUB AI SALI DEL MAR MORTO 100% BIOLOGICO - Raccolto a mano e privo di nocivi SLS /...
  • MINERALI NATURALMENTE RIVITALIZZANTI - Lo scrub ai Sali del Mar Morto si scioglie...
  • SCRUB CORPO PER TUTTI I TIPI DI PELLE - Soprattutto per le pelli sensibili e secche....
  • COSMETICI VEGANI - I cosmetici vegani PraNaturals sono formulati con ingredienti...

L’esfoliante viso si rivela altresì particolarmente utile prima dell’applicazione di una maschera viso, la quale tenderà ad agire meglio e in profondità, potenziando i propri effetti.  

Per praticità e al fine di non sporcare eccessivamente la zona del bagno, è sempre preferibile utilizzare l’esfoliante direttamente in doccia, dopo aver deterso la pelle in maniera abituale.

Occorre massaggiarlo mediante movimenti circolari ripetuti per qualche minuto per poi risciacquare la pelle con acqua tiepida. 

Il risultato è una pelle levigata e luminosa, dal colorito sano e roseo, dato essenzialmente dalla microcircolazione sanguigna e dall’ossigenazione, riattivate dai microgranuli e dal massaggio circolare in grado di stimolare la superficie cutanea.

In linea generale esfoliare la pelle una volta alla settimana è corretto, sia che si utilizzi uno scrub per il corpo e adatto anche per il viso: tuttavia, in funzione delle proprie necessità, due volte alla settimana sono comunque concesse. 

Da sfatare tuttavia il mito che vede l’esfoliante bandito durante la stagione estiva dalla propria routine, ritenendo che possa pregiudicare l’abbronzatura.

Si tratta di una vera e propria leggenda metropolitana, questo poiché lo scrub agisce solo sullo strato cutaneo superficiale, dove non è presente melanina.

Al contrario esfoliare la pelle in estate permette di acquistare un colorito ambrato non solo più rapidamente, ma in maniera più uniforme e duratura, riducendo al contempo il rischio di scottature

Il prodotto migliore per garantire un’abbronzatura perfetta, tonificando al contempo il corpo e migliorando sensibilmente l’aspetto della pelle?

Lo Scrub Naturale Bio Naturals Skincare, esfoliante viso, corpo e piedi che, oltre a tonificare, combatte la ritenzione idrica, rendendo la pelle del viso e del corpo, tonica e luminosissima.

Scrub Naturale Bio Esfoliante Viso Corpo e Piedi al Sale del Mar Morto al...
38 Recensioni
Scrub Naturale Bio Esfoliante Viso Corpo e Piedi al Sale del Mar Morto al...
  • ESFOLIANTE: L’olio di zeste di pompelmo e il sale del Mar Morto sono degli...
  • ILLUMINANTE: L’olio di zeste di pompelmo e la vitamina E ravvivano la pelle...
  • COMBATTE ACNE E CELLULITE: L'olio di vaniglia aiuta a lottare l’acne e lo scrub al...
  • TRATTAMENTO IDRATANTE IN PROFONDITÀ: Gli oli essenziali agiranno sulla pelle...

Come esfoliare la pelle con un peeling chimico

In genere il peeling chimico o enzimatico viene impiegato prevalentemente per trattare la pelle del viso, permettendo di ridurre sensibilmente problematiche quali macchie, piccole rughe e discromie, e levigandone al contempo la superficie fino a farla apparire rosea e luminosa.

L’utilizzo è piuttosto semplice poiché il peeling chimico non necessita di alcun tipo di massaggio.

Comunemente è formulato in forma liquida: deve pertanto essere semplicemente applicato sul viso per mezzo di un pennello, lasciandolo agire quanto indicato dal protocollo d’applicazione, in genere mai più di 10 minuti.

Terminato il tempo di posa è sufficiente risciacquare il volto, applicando successivamente una maschera viso o un trattamento altamente idratante

Consigliato in questo caso Sérum Facial Exfoliante Peeling Solution The Ordinary con AHA (alfaidrossiacidi) al 30% e BHA (betaidrossiacidi) al 2%, che rimuove efficacemente le cellule morte, senza aggredire la pelle.

Sérum Facial Exfoliante - AHA 30% + BHA 2% Peeling Solution - 30 ml - The...
  • Nota: questa formula contiene un'altissima concentrazione di acidi liberi. Si...
  • Nota: mentre gli acidi esfolianti possono fornire benefici rapidamente visibili,...
  • Gli alfaidrossiacidi (AHA) esfoliano la superficie più esterna della pelle per...
  • Questa formula contiene un derivato della pianta del pepe della Tasmania che è stato...

Considerazioni finali

Una corretta esfoliazione del viso e del corpo, permette alla pelle di mantenersi nelle migliori condizioni, contribuendo a renderla più ricettiva a qualsiasi tipologia di trattamento applicato successivamente.

Qualche minuto è pertanto sufficiente a preservare la salute della cute, migliorandone al contempo le difese e l’aspetto, a prescindere dal tipo di pelle.

Fondamentale appare dunque integrare l’esfoliante, che sia chimico o meccanico nella propria beauty routine, concedendosi almeno una volta alla settimana questa piacevole coccola.

SEO Copywriter e Social Media Strategist, ritengo che l’uso corretto delle parole possa fare la differenza, rappresentando un vantaggio competitivo. Essere persuasivi non significa “convincere” ma saper intercettare le necessità, assecondando bisogni e risolvendo problemi…e questo è il mio mantra!

Ultimi articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *