Capelli color biondo Champagne: a chi stanno meglio?

Capelli

Capelli color biondo Champagne: a chi stanno meglio?

Il colore capelli più glamour dell’imminente stagione estiva? Senza alcun dubbio il cosiddetto biondo champagne, una delicata combinazione di riflessi e sfumature che rendono tale colorazione estremamente multisfaccettata, riprendendo le tipiche shades del più famoso e apprezzato tra gli spumanti francesi.

Pronto a conquistare sia le more che le bionde, il biondo chiaro dorato champagne, è una innovativa colorazione per capelli volta ad esaltare e valorizzare sia le carnagioni più eteree e lunari che quelle mediterranee e olivastre. 

Tutto gioca sull’equilibrio e sul sapiente bilanciamento dei toni caldi, neutri e freddi che rendono la tinta per capelli un concentrato di luce e luminosità.

Se di fatto il biondo champagne, tinta per capelli multidimensionale, si presta al total look della capigliatura, ciò non toglie che lasci un notevole margine di flessibilità a “livello interpretativo.

capelli biondo champagne
Capelli biondo champagne – Credit: @Pinterest.es

Si può infatti liberamente spaziare dalle radici lievemente scure, giocando sui contrasti, rendere un balayage ancora più originale o arricchire il colore biondo champagne con delicate tinte pastelli a determinare un effetto ancora più glam.

Adatto dunque a chi ama osare, senza tuttavia rinunciare all’eleganza e alla raffinatezza dell’intramontabile capello chiaro, il biondo champagne non delude mai, permettendo di esprimere carattere e personalità.

Capelli biondo champagne: perché sono così amati?

Perché il colore capelli biondo champagne risulta così amato e apprezzato?

Il motivo è piuttosto semplice: tale tonalità di biondo coniuga alla perfezione riflessi caldi e dorati, contrapposti a sfumature fredde, rendendo in questo modo tale combinazione, la più richiesta dalle amanti dei capelli chiari.

Versatile e assolutamente personalizzabile, il biondo chiarissimo champagne ben si presta anche alla tecnica del balayage grazie alla quale è possibile rendere merito alla tonalità, rendendola ancor più vibrante grazie alla sapiente sfumatura dalle radici alle punte.  

Il colore di capelli biondo champagne risulta particolarmente piacevole proprio in virtù dei caratteristici contrasti caldi e freddi che, mixati insieme sono in grado di determinare veri e propri riflessi metallici tipici dell’oro così come dell’argento e del platino, rendendo la tonalità lunare ed estremamente soft, quasi cipriata.

Biondo chiaro champagne
Biondo chiaro champagne – Credit: @Pinterest.ch

Tuttavia tale effetto, per risultare così particolare e innovativo, rende assolutamente necessario l’intervento di un hair colorist esperto e affermato: è necessaria manualità proprio per rendere realmente giustizia alla stessa sfumatura.

Al fine di replicarne le peculiarità nel migliore dei modi è preferibile partire da una base di partenza preferibilmente chiara, meglio ancora se platino.

Viene da sé che una decolorazione, da leggera a strong in funzione del colore naturale del capello, è d’obbligo.

Al fine di rendere il trattamento meno aggressivo, è preferibile abbinare al decolorante, l’ormai famoso Olaplex n.3 in grado di preservare la struttura del capello, ricostituendone la fibra in profondità.

Olaplex, Prodotto rinforzante e rigenerante per capelli Hair Perfector N. 3, 100 ml
  • Cura capilare della marca Olaplex. Prodotti di Cura dei capelli
  • 100 ml
  • Hair Perfector Nº3 100 Ml
  • Nota: si prega di notare che il prodotto potrebbe essere leggermente diverso...

Tuttavia tale piccolo “inconveniente”, non comporta che il biondo champagne non possa essere scelto anche dalle more: qualora infatti si parta da una base nera, bruna o castana, una decolorazione più evidente e la successiva applicazione di un tonalizzante sui toni del viola o rosato, permetterà di ottenere la base perfetta.

In alternativa è possibile mantenere le radici scure giocando in questo modo sui contrasti: decolorando solo le lunghezze, il chiaro/scuro apparirà netto, definito ma comunque altrettanto trendy, perfetto per chi non ama passare inosservata.

La sola componente negativa, se così vogliamo definirla, del biondo champagne?

Senza dubbio la “manutenzione”. Il colore necessita di frequenti ritocchi e sedute dal parrucchiere, questo proprio per ovviare il contrasto tra le lunghezze e la ricrescita, che deve comunque risultare sempre armonioso.

Consigliato al contempo l’utilizzo di uno shampoo antigiallo in grado di preservare i riflessi freddi e glaciali, tipici del biondo champagne.

Il migliore? TIGI Bed Head Dumb Blonde Purple Toning Shampoo, ideale per capelli biondi poiché arricchito di pigmenti viola che neutralizzano le sfumature eccessivamente calde e dorate.

Offerta
TIGI Bed Head Dumb Blonde Purple Toning Shampoo, con Pigmenti Viola, per Capelli Biondi
  • Neutralizza i toni brillanti nei capelli biondi, migliora i toni freddi e aggiunge...
  • Questo shampoo è alimentato da toner viola per illuminare i capelli biondi, mentre i...
  • Lasciare entro 1-10 minuti a seconda dell'effetto desiderato
  • Bottiglia da 400 ml

Biondo champagne: quando sceglierlo

Il colore capelli biondo champagne ben si sposa con le carnagioni particolarmente chiare: gli incarnati prevalentemente lunari/invernali ne sono infatti esaltati, dalle declinazioni prevalentemente fredde della colorazione.  

Le chiome particolarmente fredde possono fruire di una magnifica alternativa, volta a rendere tale declinazione di biondo ancora più originale.

Al biondo champagne possono essere aggiunti riflessi dorati, ispirati all’intramontabile “rose gold”, esaltati dalla luce naturale che permetterà al rosa o all’oro di emergere alternativamente.

Applicano invece il rosa solo sulle lunghezze, è possibile invece ottenere una declinazione cromatica ancora più evidente, in grado di rendere il biondo champagne ancora più caratteristico e peculiare. 

Per quanto concerne invece gli incarnati scuri, mediterranei o olivastri, sarà semplicemente necessario esaltare i riflessi dorati tipici della colorazione, sfruttandoli come base: le ciocche più chiare esalteranno la chioma, determinando piacevoli e originali contrasti.

Biondo chiarissimo champagne capelli
Biondo chiarissimo champagne capelli – Credit: @VanityFair

Come valorizzare il biondo champagne

L’ideale per esaltare e valorizzare al meglio il colore di capelli biondo champagne è preservare la lucidità della chioma, proteggendone la pigmentazione e mantenendone l’ottimale idratazione, tutto per un effetto glossy impeccabile.  

A giocare un ruolo fondamentale è al contempo lo styling: abbinare a onde morbide e definite il biondo champagne, permette di esaltare al meglio tutte le sfumature di tale colorazione.

Su capelli lunghi, anche il liscio offre un effetto sicuramente degno di nota, specie se accompagnato da un leggero movimento, limitato alle punte.

In ultimo anche il taglio assume una certa importanza: se i capelli lunghi o medi sono perfetti per esaltare i magnifici riflessi del biondo champagne, di impatto possono essere anche i capelli corti che, accompagnati da un taglio moderno e all’avanguardia, incorniciano il volto rendendolo radioso.

Considerazioni finali

Il biondo champagne è destinato a rivelarsi un trend nell’imminente stagione estiva: tuttavia per preservarne la naturale luminosità, è sempre opportuno proteggere la chioma, adeguando proprio alla colorazione la propria beauty routine.

Meglio pertanto utilizzare prodotti professionali per capelli, consigliati dal proprio hair stylist, in grado di garantire l’ottimale idratazione della chioma, esaltandone i riflessi e la naturale luminosità.

SEO Copywriter e Social Media Strategist, ritengo che l’uso corretto delle parole possa fare la differenza, rappresentando un vantaggio competitivo. Essere persuasivi non significa “convincere” ma saper intercettare le necessità, assecondando bisogni e risolvendo problemi…e questo è il mio mantra!

Ultimi articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *