Olio di ribes nero: Proprietà e benefici

Bellezza

Olio di ribes nero: Proprietà e benefici

Il ribes nero, tecnicamente definito Ribes Nigrum, è una pianta della famiglia della Sassifragaceae che cresce spontaneamente nell’Europa settentrionale e centro-orientale.

Dai suoi semi si estrae un olio ad elevato tenore di acido gamma – linoleico (GLA), ovvero un acido grasso che non può essere sintetizzato dai mammiferi ma solo dai vegetali, presente in poche varietà di piante.

L’estrazione a freddo dell’olio di semi di ribes nero assicura la purezza del prodotto e mantiene inalterata la frazione lipidica.

Il ribes nero (ribes nigrum) è noto per le sue proprietà antiinfiammatorie e antistaminiche, infatti è ideale contro congiuntivite, allergie e stanchezza.

Che cos’è l’olio di ribes nero?

L’olio di ribes nero, definito anche cortisone naturale, è ottimo per le pelli che presentano couperose (qui la guida alle migliori creme per couperose), dermatiti, acne e aiuta ad eliminare persino i brufoli facendoli guarire più facilmente grazie alla sua azione disinfettante.

Se associato poi al gel di aloe vera apporta maggiori effetti benefici.

Il ribes nero è un arbusto alto fino a 2 metri, tipico dell’Europa e dell’Asia, dalle grandi foglie e che presenta fiori di colore verde-bianco.

I suoi frutti sono bacche nere ricche di semi che solitamente compaiono tra Agosto e Settembre. Hanno un profumo intenso e al loro interno contengono diversi oli essenziali.

Il ribes nero è considerato un vero e proprio “antibiotico naturale” in grado di contrastare infiammazioni, malanni stagionali, stress e allergie, è pertanto una valida alternativa naturale ai farmaci.

Il suo frutto derivato è un potente antiinfiammatorio e antistaminico che agisce contro dermatite, acne, congiuntivite, asma, riniti, bronchite, faringite e laringite.

olio di ribes nero

Guida all’olio di ribes nero

Inoltre rafforza il sistema immunitario combattendo la stanchezza e aumentando di conseguenza la resistenza al freddo.

A differenza del cortisone esso agisce stimolando le ghiandole surrenali a produrre cortisone in grado di far fronte ad eventuali reazioni allergiche.

Non presenta inoltre particolari effetti collaterali rispetto al cortisone e qualora si dovessero manifestare, basterà non superare l’utilizzo per tre mesi consecutivi al fine di evitarli.

L’olio di ribes nero è un valido alleato per il benessere della pelle del viso in quanto aiuta a contrastare acne, eritemi, dermatiti, sindromi premestruali, prurito e ipercolesterolemia.

Olio di ribes nero: Proprietà

Il ribes nero è una di quelle piante di cui s’impiegano varie parti e si hanno perciò diverse proprietà terapeutiche. L’uso più frequente che se ne fa è quello sotto forma di gemmoderivato o macerato glicerinato (MG). Questa è una preparazione erboristica liquida ottenuta dai tessuti embrionali freschi della pianta quali germogli, boccioli, radici, linfa e semi all’interno di una miscela di acqua, alcool e glicerina.

Le gemme sono ricche di olio essenziale, flavonoidi e glicosidi che agiscono stimolando le ghiandole surrenali nella produzione di cortisolo, un cortisone che aiuta l’organismo a reagire da eventuali infiammazioni.

Questa attività, tecnicamente definita cortison-like, aumenta la produzione di steroidi surrenalici per contrastare ogni tipo di stress o lesione, per stimolare la conversione di proteine in energia, per eliminare le infiammazioni e per inibire l’azione del sistema immunitario che scatena le allergie.

Il gemmoderivato di ribes nero viene pertanto utilizzato come antiinfiammatorio naturale e antistaminico che agisce sia a livello cutaneo che a livello respiratorio. E’ quindi indicato in caso di asma, riniti allergiche e croniche, bronchiti, faringiti, laringiti, dermatiti e congiuntivite.

Grazie alla sua azione immunostimolante poi riesce a combattere la stanchezza aumentando la resistenza al freddo al fine di prevenire eventuali malanni stagionali.

Le foglie del ribes nero invece hanno proprietà depurative e diuretiche, grazie ai componenti in esse presenti quali triterpeni e polifenoli, e vengono impiegate in fitoterapie sotto forma di infusi e tinture madri per favorire l’eliminazione dell’urea e dell’acido urico, per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, per stabilizzare le membrane cellulari e per drenare l’organismo.

I frutti del ribes nero sono ricchi di acido citrico, acido malico, oligoelementi, vitamina C, flavonoidi, acidi polinsaturi e antociani che si rivelano utile per la loro azione astringente, vasoprotettrice e rinfrescante, pertanto si rivelano molto efficaci, sotto forma di infuso o succo, per contrastare la couperose e per la fragilità capillare.

Olio di ribes nero: Benefici

Come già anticipato pocanzi, le gemme di ribes nero sono ricche di flavonoidi e glicosidi, noti per stimolare la produzione di sebo da parte delle ghiandole surrenali, per ridurre le infiammazioni e utili come antistaminici naturali.

Contengono anche olio essenziale efficace per le ostruzioni infiammatorie delle vie respiratorie ed utile in caso di raffreddori e bronchiti.

Le foglie del ribes nero invece contengono diterpeni, triterpeni e polifenoli oltre a flavonoidi, olio essenziale, tannini e principi attivi diuretici in grado di depurare il sangue e di depurare il corpo dalle tossine e dal colesterolo in eccesso.

Per ciò che concerne i semi di ribes nero contengono al loro interno potenti infiammatori utili per prevenire la formazione di trombi nei vasi sanguigni e per le degenerazioni aterosclerotiche a carico delle arterie, principali cause di ipertensione e patologie cardiocircolatorie.

Sono ricchi di acidi grassi essenziali e polinsaturi quali acido linoleico, acidi gamma, acido alfa-linoleico, acido oleico e acido stearidonico.

I frutti del ribes nero contengono vitamina C, vitamina A, ferro, minerali come rame, manganese, potassio e magnesio, flavonoidi e sostanze attive per contrastare infiammazioni e volti a proteggere i vasi sanguigni.

Olio di ribes nero: principali utilizzi

Il ribes nigrum grazie alla sua azione antiinfiammatoria, antistaminica e anti-influenzale, libera le vie aeree in caso di sintomi influenzali, raffreddamento e manifestazioni allergiche.

E’ anche un valido alleato per depurare il corpo dalle tossine in eccesso e può essere utilizzato come gemmoderivato, macerato glicerico, tintura madre, olio estratto dai semi, succo e infuso.

Ti esorto a procedere nella lettura per scoprire i molteplici utilizzi del ribes nero:

Allergie stagionali

Il ribes nero è un antistaminico naturale in quanto è capace di bloccare l’azione dell’istamina e di modulare le manifestazioni allergiche potenziando il sistema immunitario. Si consiglia di assumere dalle 30 alle 50 gocce di macerato di ribes nero sciolte in acqua per 2-3 volte al giorno in un periodo che va dai 2 ai 4 mesi.

Sintomi da raffreddamento

Il ribes nigrum è utile in caso di raffreddore, bronchiti, mal di gola, influenza stagionale e febbre in quanto aiuta a liberare le vie aeree sostenendo il sistema immunitario ad una pronta guarigione. In questi casi si consiglia di assumere il gemmoderivato e l’infuso.

Infiammazioni articolari e reumatismi

Il ribes nero è una valida alternativa al cortisone perché stimola la corteccia surrenale a secernere cortisolo ematico naturale inibendo i processi infiammatori senza produrre gli effetti dannosi del cortisone farmacologico.

Inoltre aiuta a contrastare infiammazioni articolati, reumatismi, artrosi e gotta. In questi casi sono consigliate 30 gocce di tintura madre di ribes nigrum sciolte in acqua da assumere tre volte al giorno per due mesi.

Dolori ossei e muscolari

Il ribes nero è in grado di ridurre dolori muscolari da affaticamento poiché stimola la produzione di cortisoli. In questi casi è consigliato assumerlo sotto forma di tintura madre.

Allergie e dermatiti

Il ribes nigrum ha un potente effetto antistaminico per via della presenza di quercetina e flavonoidi. E’ ottimo per trattare le irritazioni delle vie respiratorie dovute alle allergie primaverili e in caso di orticaria o dermatiti. In questi casi si consiglia l’assunzione del macerato.

Colesterolo alto

Promuovendo la depurazione del sangue il ribes nero è in grado di stimolare l’eliminazione delle tossine presenti nell’organismo e di contrastare la formazione di colesterolo cattivo. E’ consigliata l’assunzione di due cucchiaini di succo di frutti di ribes nero non zuccherato come digestivo.

Ipertensione

Il ribes nero stimola la diuresi e regola la pressione. In questi casi si utilizza la tintura madre: versa 20 gocce di tintura madre in mezzo bicchiere di acqua e aggiungi 15 gocce di macerato glicerico di olivo. Assumilo per due volte al giorno in un periodo che va da un mese ad un massimo di due.

Olio di ribes nero: Caratteristiche

L’olio di ribes nero, insieme all’olio di enotera e all’olio di borragine, rappresenta una delle poche fonti vegetali contenenti acido gamma-linoleico (GLA). E’ ricco di acidi grassi polinsaturi essenziali come l’acido alfa-linoleico, acido oleico e acido linoleico.

Il ribes nigrum oil contiene una frazione insaponificabile (1-1,2%), composta da steroli, idrocarburi, tocoferoli e alcoli triterpenici e viene largamente impiegato nella formulazione di creme idratanti, elasticizzanti e anti-età.

Olio di ribes nero: Proprietà cosmetiche

Il ribes nigrum oil viene impiegato in cosmesi per una varietà di prodotti destinati alle pelli secche e sensibili oppure in formulazioni anti-invecchiamento, in quanto contribuisce al mantenimento dell’integrità della barriera cutanea attenuando i danni causati dai raggi ultravioletti, dai radicali liberi e dall’invecchiamento cutaneo.

Sulla pelle esercita un’azione emolliente e decongestionante ed è un valido alleato nel trattamento di manifestazioni cutanee quali dermatiti e psoriasi.

L’olio di ribes nero è un vero e proprio concentrato della natura in quanto possiede proprietà straordinarie ma poco conosciute.

E’ possibile contrastare diversi inestetismi della pelle con l’olio di ribes nero quali, per esempio, couperose e acne rosacea.

L’acne rosacea, per l’appunto, si manifesta con brufoli situati soprattutto sulle guance ed accompagnati da un’infiammazione visibile ad occhio nudo, tanto che la pelle si presenta molto arrossata.

proprietà cosmetiche olio di ribes

Olio di Ribes nero proprietà cosmetiche

Nella couperose invece, è presente solo un arrossamento.

Scopriamo ora perché l’olio di ribes nero è un valido alleato per contrastare tali inestetismi della pelle.

Olio di ribes nero per contrastare couperose e acne rosacea

L’olio di ribes nero, estratto dai semi della pianta, vanta proprietà antiinfiammatorie, antibatteriche, vasoprotettive e astringenti.

Ma continua nella lettura per scoprire quali azioni svolge sulla pelle l’olio di semi di ribes:

Azione antiinfiammatoria: L’olio di ribes nero combatte l’infiammazione agendo come una sorta di “cortisone naturale” pertanto non presenta particolari effetti collaterali;

Azione antibatterica: L’olio di ribes nero, grazie alla sua azione antibatterica, elimina i batteri che sono i maggiori responsabili della comparsa dell’acne, riducendo di conseguenza l’acne rosacea che spesso si presenta anche sotto forma di pustole e noduli doloranti.

Azione astringente: L’olio di ribes nero esercita un’azione astringente minimizzando i pori in modo tale che sia più difficile ai batteri di penetrare attraverso di essi. Si consiglia poi di aggiungere qualche goccia di olio essenziale di limone per trarne maggiori benefici;

Azione vasoprotettiva: L’olio di ribes nero agisce su disturbi come couperose o acne rosacea che si manifestano sul viso con evidenti aree arrossate causate dal malfunzionamento dei vasi sanguigni, troppo deboli. L’azione vasoprotettiva dell’olio di ribes serve proprio a rafforzare i capillari per far sì che lavorino meglio non permettendo ai fluidi sanguigni di ristagnarsi causando il relativo rossore.

Olio di ribes nero per la pelle mista/grassa

Solitamente chi presenta couperose ha una pelle tendenzialmente secca e sensibile ma non è sempre così perché in alcuni casi questo inestetismo cutaneo si manifesta anche in soggetti con pelle grassa o mista.

L’olio di ribes nero infatti è indicato anche per quelle persone che hanno una pelle grassa in quanto non è comedogeno ed ha una texture ultra leggera che non unge affatto la pelle.

Come si utilizza?

Innanzitutto risulta fondamentale sapere che l’olio di ribes nero applicato sul viso così com’è non riesce a penetrare in profondità, restando così in superficie, pertanto si consiglia di mescolarlo con il gel di aloe vera (qui puoi leggere la nostra guida)e poi procedere semplicemente massaggiandolo fino al completo assorbimento, senza alcun bisogno di risciacquare.

Così facendo si attua una doppia funzione: sia oleosa, data per l’appunto dall’olio di ribes nero, sia acquosa, rappresentata dall’aloe.

Grazie a questa combinazione l’olio riesce ad agire in profondità apportando, di conseguenza, maggiori effetti benefici.

Olio di ribes nero per dermatite seborroica e dermatite atopica

L’olio di ribes nero è utile anche in caso di dermatite seborroica e dermatite atopica in quanto apporta il giusto equilibrio di acidi grassi polinsaturi migliorando di conseguenza la capacità della pelle di rigenerarsi, riducendo l’infiammazione.

Si consiglia l’utilizzo di 1 perla di olio di ribes nero associato ad 1 perla di olio di perilla a colazione per cicli di 1-2 mesi.

Olio di ribes nero per capelli

L’olio di ribes nero può aiutare anche in caso di caduta di capelli. Se soffri di caduta di capelli anche in modo lieve, e se i tuoi capelli sono fragili o in cattive condizioni ci sono valide alternative in grado di contrastare questo disagio quali Omega 3, Olio di Enotera e Olio di Ribes nero.

Proprio quest’ultimo infatti rinforza i capelli a livello follicolare in quanto favorisce l’idratazione cutanea, stimola la crescita e apporta un miglioramento generico del loro stato.

Ti consiglio di utilizzare questo qui di seguito:

Descrizione: Olio di ribes nero puro, pressato a freddo e senza aggiunta di dissolventi. Applicare sulla pelle fino al completo assorbimento.

Olio di ribes nero: A cosa serve?

Il Ribes nero si differenzia dal ribes rosso per l’aroma e il sapore dei suoi frutti.

Nel Settecento iniziò ad essere coltivato e studiato diventando noto come panacea per tutti i malesseri e nel secolo successivo venne largamente impiegato nel trattamento contro la melanconia.

Stando ad oggi, le sono state riconosciute e confermate molteplici proprietà curative infatti può essere assunto come rimedio antiinfiammatorio, antistaminico e depurativo del sangue, tant’è che nelle erboristerie ne vengono utilizzate le gemme, i frutti e le foglie.

Olio di ribes nero: Controindicazioni ed effetti collaterali

Il ribes nero presenta diversi effetti collaterali uno tra questi è l’aumento di pressione per cui è controindicato in caso di ipertensione arteriosa. Tuttavia è opportuno consultare sempre un medico prima di assumerlo perché può interagire con altri farmaci come anticoagulanti e psicofarmaci causando reazioni allergiche in soggetti predisposti.

Se ne sconsiglia inoltre l’assunzione in caso di gravidanza e allettamento.

Di seguito una lista di casi in cui è sconsigliato del ribes nero:

  • Ipertesi: I soggetti affetti da pressione alta, acuta o cronica devono evitare di curarsi con il ribes nero. La sua somministrazione infatti può aumentare l’ipertensione;
  • Patologie renali: Il ribes nero, come già asserito, esercita sull’organismo un’azione depurativa e diuretica stimolando l’attività dei reni e del sistema urinario, pertanto se ne sconsiglia l’utilizzo in soggetti affetti da malattie che compromettono la normale funzionalità dei reni, basti pensare ai semplici calcoli sino ad arrivare a patologie più complesse;
  • Anticoagulanti: I pazienti sottoposti a terapie con anticoagulanti non devono assumere il ribes nero poiché l’acido gamma-linoleico contenuto nella pianta e nel frutto ne aumenta gli effetti causando spiacevoli effetti indesiderati;
  • Gravidanza e bambini: Il ribes nero non va assunto in caso di gravidanza e allettamento e nei bambini con un’età inferiore ai 3 anni.

 Olio di ribes nero: Prezzo e dove comprarlo

Come di consueto questo paragrafo è dedicato a due aspetti fondamentali quali costo del prodotto e dove poterlo acquistare.

L’olio di ribes nero è una fonte molto efficace di acidi grassi polinsaturi della serie Omega 6 i cui effetti sono sensibili in numerose parti del nostro organismo.

In campo cosmetico è utile nel riequilibrio lipidico a livello cutaneo e conferisce inoltre elasticità alla pelle controllando la secrezione sebacea in quanto coadiuvante in caso di dermatiti, acne o psoriasi.

Puoi tranquillamente reperirlo all’interno di erboristerie, in negozi specializzati in cosmesi naturale oppure nelle farmacie, sotto forma di perle, capsule o puro.

In alternativa il mercato online offre una vastità di prodotti a prezzi economici e vantaggiosi dandoti inoltre la possibilità di beneficiare di un’ulteriore scontistica.

Di seguito ho selezionato quelli che, a mio avviso, sono i migliori prodotti presenti sullo store Amazon:

Descrizione: Box di 200 compresse di ribes nero. Prodotto da agricoltura biologica. Integratore alimentare.


Descrizione: Ribes nero Bio. 200 capsule vegetali. Prodotto da agricoltura biologica. Integratore alimentare.


Descrizione: Integratore alimentare di olio di ribes. 60 perle. Prodotto ricco di acidi grassi insaturi.


Descrizione: Ribes nero gemmoderivato. 100%analcolico. Gemme freschissime e purissime. Senza zucchero.


Descrizione: Ribes nero tintura madre analcolica. Integratore con effetto slim drenante. Ideale in caso di ritenzione idrica e cellulite.

Olio di ribes nero: Opinioni e Recensioni

L’olio di ribes nero viene paragonato al cortisone per la sua capacità antiinfiammatoria, infatti è in grado di placare i rossori in modo naturale senza però avere le solite controindicazioni di un farmaco cortisonico, per cui è ideale anche in caso di dermatite atopica.

Inoltre ha un elevato potere antibatterico e proprio per questo motivo viene consigliato a soggetti con acne perché in grado di combattere i batteri purificando di conseguenza la pelle.

E’ ottimo per il suo potere astringente soprattutto poi se utilizzato in concomitanza con il succo di limone.

Favorisce l’eliminazione di rossori sottocutanei grazie alla sua proprietà di vasoprotettore ed è considerato un antistaminico naturale pertanto è perfetto per trattare allergie cutanee.

L’olio di ribes nero è ideale per tutte le tipologie di pelle perché è particolarmente leggero, non comedogeno e non appesantisce la pelle infatti è indicato anche per le pelli miste o grasse.

Il suo utilizzo quotidiano favorisce un rigeneramento a livello cutaneo tanto è vero che viene considerato un vero e proprio elisir di bellezza a detta di chi l’ha già provato.

Concluderei affermando che l’olio di ribes nero funziona avendo parecchi punti a suo favore, quindi ritengo opportuno consigliartelo:

Descrizione: Olio di ribes nero puro 100%. Ideale per la pelle del viso e come trattamento per capelli. Pressato a freddo. Contiene acido linoleico e acido gamma-linoleico.

Considerazioni finali sull’olio di ribes nero

In questo ultimo paragrafo vorrei raccontarti la mia esperienza con l’olio di ribes nero.

Ho iniziato ad usare questo prezioso olio nel mese di Marzo, ogni sera prima di andare a letto.

Dopo aver lavato accuratamente il viso con un detergente delicato applicavo l’olio di ribes nero assieme al gel di aloe vera per poter beneficiare di tutte le sue proprietà.

Al mattino ripetevo la medesima operazione che si è prolungata fino al mese di Giugno.

Col passare del tempo ho riscontrato dei cambiamenti sulla mia pelle: era meno reattiva e le bollicine iniziavano ad essere meno rosse.

Certo le bolle hanno impiegato più tempo a sparire ma, stando ad oggi, la situazione è nettamente migliorata.

Attualmente utilizzo quest’olio sporadicamente perché la mia pelle sta molto meglio per cui non sento la necessità di utilizzarlo giornalmente.

consigli olio di ribes nero

Olio di ribes nero consigli

Quando però denoto che un forte periodo di stress mi provoca tali inestetismi sulla pelle, a quel punto lo applico quotidianamente per circa una settima ed il problema si affievolisce fino a sparire completamente.

Se posso darti un consiglio, quando noti che la pelle reagisce in modo strano, fuori dai tuoi standard, allora fermati e ascoltala.

Limita l’uso di qualsiasi prodotto compresi fondotinta, creme viso corpose e detergenti.

Io, per esempio, ho ponderato quali prodotti, tra quelli in mio possesso, erano i più adeguati in base alle esigenze della mia pelle.

Ho limitato i prodotti make up optando per delle valide bb cream anziché fondotinta troppo aggressivi e coprenti che non permettessero alla mia pelle di respirare.

Questo per più di un mese, cosìcchè la mia pelle potesse beneficiare a pieno di tutte le relative proprietà dell’olio di ribes nero senza ulteriori interferenze.

Ad ogni modo posso ritenermi abbastanza soddisfatta per i risultati ottenuti con l’olio di ribes nero, quindi se anche tu hai problemi di questo genere e non sai come rimediare a ciò, allora ti consiglio vivamente di provarlo.

Io utilizzo questo:

Descrizione: Olio di semi di ribes nero 100% puro, naturale e non diluito. Pressato a freddo. Ideale per la cura della pelle, capelli, labbra e unghie.

Per qualsiasi informazione o dubbio puoi tranquillamente lasciarmi un commento qui sotto oppure scrivermi sul mio profilo Instagram cercando “Martina Ippolito”.

Classe '89, si diletta nella scrittura sin da bambina. Appassionata di beauty e make-up, da diversi anni si è avvicinata a questo settore acquisendone nozioni e tecniche. Ama prendersi cura del suo corpo e fornire consigli alle donne. La sua passione più grande? La skin care routine.

Ultimi articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *