Cat eye: i consigli per usare l’eyeliner

Make Up

Cat eye: i consigli per usare l’eyeliner

Pubblicato il

Il Cat eye è un trucco che ci fa pensare a tante cose. A primo impatto può venire in mente Occhi di gatto, un celebre anime giapponese; ma pensando al Cat eye si pensa anche a uno sguardo fatale e ammaliante, a un fascino felino.

È anche il trucco che portava Elizabeth Taylor nel kolossal Cleopatra, tanto che questo stile ha origini antichissime, che risalgono appunto all’Antico Egitto: la tradizione voleva l’applicazione (sia sugli occhi maschili che femminile) con le risorse minerarie. Lo portavano anche le donne celebri di questa civiltà, come Nefertiti o, appunto Cleopatra.

La forma degli occhi di gatto riprende anche gli occhiali da sole preferiti di Marilyn (bianchi e allungati) e di Lolita ed è riproducibile con i segreti del make up, che rendono un occhio un vero e proprio occhio da felino.

Oggi lo riproduciamo e interpretiamo come un trucco retrò, anni ’60 (ma molto contemporaneizzato dalle dive del momento). Ai giorni nostri come allora molto dipende dal taglio dell’occhio, che può aiutare o meno questo make up, se ha una forma che si slancia verso l’alto, se è allungato di suo e se è “allungabile” con il crayon o l’eyeliner.

Trovare l’occhio cat perfetto non è semplice, a seconda di un tipo d’occhio o un altro.

È un trucco che ha bisogno di tempo e calma: va progettato e steso con sicurezza calibrando il tratto, curando la simmetria e stando attentissimi a non tremare con la mano e provocare sbavature. Ci vuole un po’ di esperienza con gli eyeliner, sia in penna che in gel, per praticare il primo Cat eye. Poi, però, si spalancherà la porta delle meraviglie.

Ci sono celebrity che hanno fatto di questo make up un “marchio di fabbrica”, come Ariana Grande, che lo abbina sempre alla sua bellissima ponytail, altissima, lunghissima e liscissima.

Cat eye Ariana Grande
Ariana Grande, regina del Cat Eye

Anche l’iconica Brigitte Bardot era un amante del trucco Cat eye, che ricordiamo in molti suoi film come Il disprezzo.

Cat eye Brigitte Bardot
Il Cat Eye di Brigitte Bardot

Sensuale e magnetico, punta l’attenzione sullo sguardo e può essere impreziosito con l’illuminante, il mascara, l’eyeshadow.

È un trucco per molti versi complicato ma allo stesso tempo fascinosamente semplice: l’occhio si allunga, prende vita, restituendo uno sguardo penetrante e ammaliante, quello che vorremmo tutte!

In questa piccola guida spiegherò, passaggio per passaggio, come creare un trucco Cat eye, sottolineando le particolarità che richiedono una modulazione della tecnica-base: chi ha il classico occhio infossato non potrà (e non vorrà) disegnare linee come chi invece lo ha incappucciato o ravvicinato all’altro.

Di conseguenza si procederà a indicare quali sono i migliori eyeliner, liquidi e in gel, per cesellare e portare a termine questo tipo di make up.

cay eye
Occhi di gatto

Come fare il trucco Cat-eye

La tecnica del Cat eye non cambia da occhio a occhio, è la stessa, così come i prodotti da selezionare per ottenere la propria linea grafica, anche se da eyeliner e eyeliner si riscontrano alcune differenze che targettizzano i prodotti sulle diverse esigenze.

Quello che cambia, in generale, è la forma dell’occhio e bisogna considerare la tipologia dei propri prima di intraprendere la propria operazione di make up.

L’occhio può essere infossato, incappucciato, con una forma che tende verso l’alto o il basso, può essere grande o piccolo, tendente al tondo o al rettangolare.

La pratica del Cat eye consiste nel realizzare un’ala, una linea nera che va a far assomigliare i propri occhi a quelli allungati e sexy di un felino.

Questa linea dovrà essere:

  • precisa;
  • netta;
  • simmetrica (identica su entrambi gli occhi);
  • nera (ma non sono rari gli esempi di Cat eye con altri colori o sfumati con lo smokey).

Per realizzare il proprio trucco occorre seguire questi passaggi.

Applicare il primer

Un velo di correttore o primer aiuterà le palpebre e, in generale, la zona perioculare ad acquistare un colorito uniforme per prepararsi alla stesura del trucco grafico, eseguito di solito con l’eyeliner. Prima di questa operazione è sempre opportuno stendere la crema idratante o un buon contorno occhi, che eviti alla pella di seccarsi.

Usare il piegaciglia (o le ciglia finte)

C’è chi opta per le extension alle ciglia e non ne ha bisogno ma l’effetto faux lashes può essere ottenuto anche con le ciglia magnetiche o con le proprie, nutrite dai miracolosi e moderni sieri e sistemate a dovere con il piegaciglia. L’occhio di gatto andrà non solo a realizzare una nuova forma allungata ma anche a valorizzare lo sguardo, le ciglia e il colore dei propri occhi.

Controllare l’angolo

È più facile a farsi che a dirsi: bisogna calcolare dove si forma esattamente l’angolo retto, di 45 gradi, tra la parte superiore della palpebra e il sopracciglio. Quella è la linea ideale, in cui le rette immaginarie si incontrano, per delineare la traiettoria del proprio Cat eye.

Ci si può aiutare in tanti modi se non si riesce a mano libera: con il righello, una carta di credito, piccole strisce adesive o puntini (fatti con la matita per occhi) da congiungere.

Disegnare la linea

Usando l’eyeliner liquido, a questo punto bisogna disegnare la linea sottile che si srotola sulla traiettoria della palpebra superiore, dall’interno all’esterno, e segue la curva naturale dall’angolo interno dell’occhio all’angolo esterno dell’occhio.

La stessa linea dovrà essere poi ripetuta lungo l’altro occhio.

Si creerà un’ala, un prolungamento nero del contorno dell’occhio, che andrà riempito con lo stesso prodotto (nella distanza tra l’inizio dell’eyeliner, dove si forma l’angolo da 45 gradi, e il tracciato delle palpebre).

Gli occhi di gatto cambiano da occhio a occhio: ogni conformazione conta su una serie di “trucchi” per rendere lo sguardo più ammaliante.

occhi gatto
Sguardo ammaliante come un gatto

Eccone alcuni:

  • chi ha occhi piccoli può beneficiare delle sfumature dell’eyeliner a matita, aiutate da un ombretto liquido con un pennellino che “smokeyizzi” un po’ il proprio make up occhi di gatto. Perché non osare con tonalità shrimmer, per dare un effetto ancora più ampio e luminoso ai propri occhi?
  • chi ha occhi a mandorla sarà facilitato nella creazione del proprio Cat eye: la forma regolare dei propri occhi sembra invitare proprio alla linea felina;
  • chi ha gli occhi infossati dovrà rendere ancora più visibile il proprio make up, che rischia di perdersi con il “dislivello”. Bisognerà quindi rimpolpare la parte più esterna della linea nera e assottigliare quella interna. Per rendere questa operazione ancora più visibile, si può abbinare al Cat eye anche un trucco smokey, che valorizzi e dia un senso alla profondità delle palpebre;
  • chi ha occhi incappucciati ha più pelle sotto il sopracciglio, cosa che può creare una pendenza di pelle, che va a “fagocitare” il make up. Bisogna accertarsi di far partire l’ala nera all’inizio del “cappuccio” per far sì che la linea sia perfettamente visibile. Si può optare anche per una linea diagonale che accentui la parte colorata e non la faccia sovrastare dal cappuccio. Anche in questo caso, se si può scegliere tra Cat eye e smokey, meglio optare per il secondo;
  • chi ha occhi ravvicinati deve fare attenzione con la lunghezza delle linee grafiche, potrebbero idealmente accorciare ancora di più la distanza. Meglio optare per un’aletta corta ma tendente all’alto, per spezzare la linea orizzontale dove si pone l’asse degli occhi;
  • chi ha occhi tondi dovrà provare ad allungare la loro forma partendo da metà arcata e slanciando la forma dell’ala verso l’esterno;
  • chi ha monolidi, ovvero occhi con la palpebra senza piega, deve creare la linea molto vicino all’attaccatura della palpebra, per darle dimensionalità:
  • chi ha occhi che tendono verso il basso dovrà prestare particolare attenzione al proprio angolo di 45°, alzandolo rispetto al solito e tracciando una codina corta e spessa. Meglio evitare di truccare l’arcata inferiore.

I prodotti per creare un perfetto Cat eye

Un Cat eye si può rifinire e realizzare con tanti prodotti: servono un correttore/primer, un illuminante, forse un kajal per delineare la linea prima di sovrascriverla, un piegaciglia, un mascara per valorizzare al massimo lo sguardo.

Ma soprattutto occorre un eyeliner, che potrebbe essere utilizzato anche da solo.

L’eyeliner è il migliore amico di chi ama i Cat eye. Va scelto con accuratezza e ognuna può trovare una risorsa preziosa in un brand piuttosto che un altro.

Definire un eyeliner migliore di un altro dipende da tanti fattori:

  • la scrivenza: c’è chi preferisce un tratto più tenue e uno più “netto/bagnato”;
  • il pennellino: rigidi, morbidi, in grado di curvarsi in modo flessibile o meno, anche questi sono fondamentali;
  • l’asciugatura: ci sono quelli che si asciugano istantaneamente e quelli che lasciano un effetto più bagnato;
  • la consistenza: in gel o a penna?

La scelta dipende dal tipo di occhio, dalle abitudini di make up e anche dall’esperienza: chi è alle prime armi con gli occhi di gatto troverà aiuto negli eyeliner in penna più semplici da applicare, mentre chi è già esperto di occhi truccati potrà sbizzarrirsi con un pennellino e il gel da stilizzare a mano libera.

Alcuni prodotti accentuano il cosiddetto “sguardo grafico”: linee bagnate e fluide che moltiplicano la lunghezza dell’occhio. Altri assomigliano più a dei kajal e danno un tocco più soft e sfumato, magari da abbinare con un buon smokey.

Quali sono i migliori eyeliner per realizzare il trucco Cat eye? Innanzitutto va fatta una distinzione: in gel e liquidi, prodotti che arrivano a risultati simili con tecniche leggermente diverse.

Eyeliner in gel

L’eyeliner in gel si trova di solito in una scatoletta in vetro o plastica trasparente e la sua formulazione è gellosa-pastosa: va utilizzato con un pennellino e permette di creare tutti i virtuosismi felini che si desiderano, giocando con la forma dei propri occhi.

È uno strumento spesso professionale, ma quelli che si trovano nel commercio di larga scala sono tendenzialmente meno indelebili di quelli liquidi, e non sempre waterproof. In altre parole, con un eyeliner in gel si possono creare grandi stilizzazioni ma è meglio non mettersi a piangere.

Maybelline Eye Liner Gel 24H

eyeliner Maybelline
Eyeliner Maybelline

Questo eyeliner Maybelline consiste in una formulazione in gel long lasting.

Ecco i suoi punti di forza:

  • Si asciuga rapidamente e ha un effetto no transfer;
  • Tenuta di circa 24 ore;
  • Facile da applicare;
  • Tocco morbido sulla pelle delle palpebre.
Maybelline Eye Liner Gel 24H
  • La formula in gel garantisce un tratto di lunga durata, che si asciuga immediatamente...
  • Il colore intenso e impermeabile si applica facilmente e in modo uniforme grazie alla...
  • Il pennello professionale applica il colore in modo ultra preciso e consente inoltre...
  • Il risultato è un tratto drammatico e bello, semplice ed espressivo, in colori...

Anche le recensioni lodano la sua scrivenza, la pienezza del colore, la delicatezza sulla pelle e la facilità d’utilizzo.

L’Oréal Paris MakeUp Eyeliner in Gel

eyeliner L'Oréal
L’Oréal Paris MakeUp Eyeliner in Gel

In gel, anche questo prodotto L’Oréal garantisce una netta scrivenza, un colore pigmentato e occhi sensuali da gatta.

Quali sono i suoi vantaggi?

  • Ultrapigmentato;
  • Lunga tenuta;
  • Waterproof
  • Effetto nero laccato;
  • Tratto spesso e boldato.
Offerta

Le opinioni di chi lo ha provato garantiscono che è a prova d’acqua e sostituisce in tutto e per tutto crayon e pennarelli, in quanto presenta un tipo di spessore modulabile.

NYX Professional Black Mousse Eyeliner

eyeliner nyx
Eyeliner mousse NYX

Questo eyeliner di NYX garantisce linee drammatiche, grande espressività e una buonissima tenuta. Tra i suoi punti di forza:

  • La pienezza del colore, jet black;
  • Adatto a occasioni speciali come alla daily routine di bellezza;
  • Waterproof;
  • Morbido e vellutato sulla pelle, proprio come una mousse.
Offerta
NYX Professional Make Up Epic Black Mousse Eyeliner, Finish Opaco, Resistente all'Acqua, Nero
  • Formula soffice e texture impalpabile
  • Mousse morbida e avvolgente per un'applicazione precisa e leggera
  • Colore: jet black
  • Formula resistente all'acqua

Chi ha provato questo eyeliner certifica la sua scrivenza, controbilanciata dal fatto che è morbido e avvolgente come il burro. Una bella soluzione per chi ama comporre le linee grafiche dei propri occhi.

Eyeliner liquidi

Gli eyeliner liquidi comprendono già l’applicatore, nella forma di un pennello o un pennarellino che permette di disegnare il proprio tratto grafico in corrispondenza delle arcate.

Consentono una minor libertà creativa rispetto a quelli in gel, ma sono più comodi da usare e spesso indelebili e a prova d’acqua.

HAUS LABORATORIES by Lady Gaga: Eye Armor Kit, Eyeliner Fluido Nero E Adesivi Per Ali

eyeliner Haus
Eyeliner Haus by Lady Gaga

Dalla casa beauty di Lady Gaga, questo eyeliner liquido e opaco presenta una punta a pennarello e degli adesivi per aiutarsi a disegnare le ali ai propri occhi. Per look iconici e boldati, proprio come la popstar americana.

Ma quali sono i principali punti di forza?

  • Gli adesivi che coadiuvano la creazione delle codine pigmentate: basta congiungere l’adesivo per le ali con il prodotto liquido;
  • La punta di precisione, come un pennarellino;
  • Adatto per occhi di gatto o per ali più lunghe, per occhi visibilmente ampliati.
Offerta
NYX Professional Make Up Epic Black Mousse Eyeliner, Finish Opaco, Resistente all'Acqua, Nero
  • Formula soffice e texture impalpabile
  • Mousse morbida e avvolgente per un'applicazione precisa e leggera
  • Colore: jet black
  • Formula resistente all'acqua

Un eyeliner che mette le ali. Letteralmente, stando alle recensioni soddisfatte per la possibilità di disegnare meglio le proprie code pigmentate.

Kat Von D – Tattoo Liner

Kat von d eyeliner
Eyeliner Kat Von D – Tattoo Liner

Effetto tatuaggio, questo eyeliner consente linee precise, che accompagnano i propri occhi ad assomigliare a quelli felini.

Tra i plus troviamo:

  • Un pigmento ad alto concentrato, che non si sbiadisce;
  • Un applicatore che consente grande precisione nel tratto;
  • La punta è flessibile e fine, anti-sfilacciamento;
  • Waterproof.
Kat von D (Exclusive Sephora) – Liquid eyeliner Tattoo Liner
  • Kat Von D
  • Fodera per tatuaggio
  • Mad Max Brown (Rich Chocolate Brown)
  • 0,55 ml. oz

Come si potrebbe dire? Back in black. Gli utenti assicurano che il prodotto è indelebile (davvero) e il pennello di massima precisione, al punto da cesellare perfettamente le proprie linee.

Collistar Eyeliner tecnico nero

Collistar Eyeliner
Collistar Eyeliner tecnico nero

Un eyeliner di massima precisione per chi non è esperto con questi cosmetici e vuole creare il proprio Cat eye.

Quali sono i suoi punti di forza?

  • Tratto super-definito;
  • Idrata la pelle sottile e delicata delle palpebre;
  • Facile scorrevolezza;
  • Facile da applicare, grazie alla punta semirigida;
  • Ottima tenuta.
Offerta
Collistar Eye Liner Tecnico Nero - 2.5 ml.
  • Tipo di prodotto - eye liner tecnico nero
  • Marca - Collistar
  • Genere - Unisex

Le recensioni consigliano di sceglierlo per chi ama i tratti precisi e non stilizzati: la punta è semirigida e non fa scivolare via la linea.

Cat eye: i consigli per usare l’eyeliner – Opinioni e Considerazioni finali

Uno sguardo magnetico, allungato, da gatta è il sogno di molte. C’è chi nasce con occhi che sembrano quelli di un felino, e chi riesce a costruirseli grazie all’immensa risorsa del make up.

L’eyeliner diventa una bacchetta magica extra-black che riesce a dare una nuova anima alle palpebre, alle ciglia, al taglio degli occhi, costruendo sensualità e fascino in un tratto preciso, sottile o più boldato.

Non esiste un solo Cat eye, come ho spiegato in questa guida: il trucco occhi di gatto è calibrabile su ogni tipo di occhio, su ogni preferenza, su ogni ispirazione.

C’è chi ama i virtuosismi grafici e chi invece preferisce optare per linee squdrate, delineate, anche abbastanza soft e asciutte. Lo specchio darà la risposta alla più ovvia delle domande: come devono essere i miei occhi di gatto?

Più personalizzati possibile, perché lo sguardo, messo in evidenza con questo tipo di trucco, parte sempre dal cervello e, di conseguenza, dall’immagine che abbiamo di noi stesse e ci sentiamo a nostro agio a proiettare all’esterno.

Sono Editor, Content Creator, Coordinatore Editoriale e SEO Copywriter. Scrivo di moda, beauty e serie TV. Ho lavorato in televisione, nel product placement e nei contenuti brandizzati. Shopaholic, amo Parigi, Venezia. Il make up e la cura dei capelli sono il plus di qualunque giornata.

Ultimi articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *